Bonucci: ‘la Juve non è accesa’

Leonardo Bonucci ammette che la Juventus ha avuto un atteggiamento sbagliato nella sconfitta per 1-0 contro il Lione. “C’è qualcosa nella squadra che non si è messo in moto, non si è acceso. Eravamo a secondi di distanza su ogni palla. ”

I bianconeri non sono riusciti a ottenere un singolo tiro in porta allo stadio Groupama questa sera, o meglio l’unica volta che ci sono riusciti, Dybala era in fuorigioco.

“Abbiamo sbagliato la prima metà. Eravamo secondi per ogni palla. In alcuni giochi, si paga l’errore più piccolo. Eravamo troppo distesi, non abbastanza aggressivi e questo è un problema di mentalità, avremmo dovuto svegliarci prima “, ha detto Bonucci a Sky Sport Italia.

Il capitano sembrava essersi reso conto dell’atmosfera sbagliata sin da prima del calcio d’inizio, mentre è stato visto urlare a Blaise Matuidi durante il riscaldamento.

“Non ho lasciato fuori Matuidi, gli ho detto che la squadra include quelli che sono in panchina e tutti dobbiamo essere pronti a contribuire. Direo che qualcosa non ha funzionato neanche con i primi XI scesi in campo. Dobbiamo risolvere questo problema, poiché queste sono le cose che fanno la differenza”.

Lucas Tousart ha ottenuto il goal vincente durante i pochi minuti in cui Matthijs de Ligt era fuori dal campo per curare una ferita alla testa, quando la Juve giocava in 10 uomini.

“Ci hanno colpito quando eravamo in 10 uomini, è stato quello il momento in cui hanno giocato d’astuzia e sono riusciti a farci male. Ora dobbiamo concentrarci su ciò che ci aspetta domenica, dobbiamo assolutamente qualificarci per la seconda tappa. ”

Lascia un commento