Coppa Davis 2019

La Coppa Davis è la competizione mondiale a squadre più importante del tennis maschile. Organizzata dalla FIT (Federazione Internazionale Tennis), viene disputata annualmente dalle squadre nazionali.

La prima edizione del torneo è del 1900, con il nome di International Lawn Tennis Challenge, quando gli USA sconfissero il Regno Unito per 3-0. Nel corso degli anni si sono aggiunte sempre più nazionali e nel 1945 cambiò il nome in Coppa Davis. La classifica delle squadre plurititolate vede al comando gli Stati Uniti con 32 successi, davanti all’Australia (28) e a seguire Regno Unito e Francia (10), Svezia (7) e Spagna e Australasia (5), Germania (3), Cecoslovacchia o Rep. Ceca (3) Russia e Croazia (2) e a chiudere Argentina, Sudafrica, Italia, Serbia e Svizzera con 1 solo titolo vinto nella loro storia.

La Coppa Davis 2019

Il format è stato totalmente rivisitato. Le partite quest’anno si disputeranno nell’arco di una settimana alla Caja Mágic del Manzanares Park Tennis Center di Madrid dove 18 squadre si contenderanno il titolo nel gruppo mondiale e altre 100 nei tornei di zona che valgono come promozioni o retrocessioni. Le partite saranno al meglio di 3 set e non più cinque e si disputeranno, oltre al classico doppio, solo 2 singolari invece di 4.

Al gruppo mondiale prendono parte diciotto nazioni: le quattro semifinaliste della precedente edizione, due wild-card e le dodici vincitrici del turno di qualificazione disputato lo scorso Febbraio: in ordine alfabetico, Argentina (WC), Australia (Q), Belgio (Q), Canada (Q), Cile (Q), Colombia (Q), Croazia (SF), Francia (SF), Germania (Q), Giappone (Q), Gran Bretagna (WC), Italia (Q), Kazakistan (Q), Paesi Bassi (Q), Russia (Q), Serbia (Q), Spagna (SF e Paese Ospitante) e Stati Uniti (SF).

Svizzera, Rep. Ceca, Svezia e Austria son le sole 4 teste di serie a venire eliminate dal Gruppo Mondiale a favore rispettivamente di Russia (1-3), Paesi Bassi (1-3), Colombia (4-0) e Cile (2-3).

Svolgimento del Torneo

Le 18 squadre sono state divise tramite sorteggio in 6 gruppi da 3 e quindi ogni nazionale disputerà 2 incontri. Le vincenti dei 6 gruppi, più le 2 migliori seconde, accederanno ai quarti di finale. Ci sarà pochissimo tempo per rifiatare, i gironi si giocheranno tra il 18 e il 21 Novembre. I quarti di finale sono previsti Venerdì 22 e le semifinali per il giorno dopo. La finalissima è in programma per Domenica 24 Novembre. Qualificarsi per le semifinali significa accedere direttamente al Gruppo Mondiale 2020 senza passare per le qualificazioni di Febbraio con le vincenti degli spareggi dei rispettivi gruppi di zona (America, Europa-Africa, Asia-Oceania). Le 2 squadre che termineranno i gironi con il punteggio più basso, invece, verranno retrocesse al loro gruppo di zona di competenza.

I 6 gironi sono così composti:

Gruppo A
Francia
Serbia
Giappone

Gruppo B
Croazia
Spagna
Russia

Gruppo C
Argentina
Germania
Cile

Gruppo D
Belgio
Australia
Colombia

Gruppo E
Gran Bretagna
Kazakistan
Paesi Bassi

Gruppo F
Stati Uniti
Italia
Canada

Le 6 nazioni vincitrici saranno direttamente qualificate ai quarti di finale, le altre 2 squadre saranno le migliori seconde classificate in base prima al rapporto tra incontri vinti e persi, poi in caso esistano ancora situazioni di parità, si terranno in conto anche i singoli set vinti e persi e poi addirittura i singoli giochi vinti o persi. Se dovesse esserci incredibilmente ancora parità, si terrà conto del ranking per nazioni del Lunedì precedente la settimana delle finali di Madrid.

La situazione dell’Italia

L’Italia si è qualificata al Gruppo Mondiale grazie alla vittoria per 3-1 sull’India con i punti portati a casa nei singolari da Seppi con un doppio 2-0 su Ramanathan e Gunneswaran e da Berrettini contro Gunneswaran, anche questa volta per 2 set a 0. L’ultimo singolare tra Berrettini e Ramanathan, come consuetudine del torneo, non si è disputato perché inutile ai fini del punteggio. L’India però aveva vinto il doppio tenendo aperte le speranze: Rohan Bopanna e Divij Sharan hanno infatti battuto Simone Bolelli e Matteo Berrettini per 2 set a 1 nel terzo incontro in programma.

È stata inserita in un girone di ferro con Stati Uniti e Canada. Fognini, Berrettini, Seppi, Bolelli e Sonego all’esordio, dovranno dare il massimo per vincere i 4 singolari ed i 2 doppi per cercare un’importantissima qualificazione.

I quarti di finale sono ampiamente alla nostra portata. Forza Azzurri!

Lascia un commento