Ibrahimovic: “Non so ancora cosa voglio”

Zlatan Ibrahimovic ammette che il suo futuro al Milan e anche la sua carriera da giocatore è in dubbio. “Vedremo, non so ancora cosa voglio. Qualcosa di nuovo sembra accadere ogni giorno. ”

L’attaccante è tornato a San Siro a gennaio dopo il suo incantesimo in MLS con LA Galaxy e ha avuto un impatto immediato, segnando quattro gol in 10 partite tra Serie A e Coppa Italia.

Il suo contratto scadrà a giugno ed è quasi certo che il 38enne non lo rinnoverà, in quanto non contento del licenziamento del CT Zvonimir Boban.

“Vedremo, non so ancora cosa voglio”, ha detto Ibra a Svenska Dagbladet. “Qualcosa di nuovo sembra accadere ogni giorno. L’Italia è la mia seconda casa ed è stato magico giocare di nuovo in un affollato San Siro. Mi era mancata la pura passione che gli italiani hanno per il loro calcio “.

Prima che venisse ordinato il blocco, è riuscito a prendere un volo per tornare a Stoccolma e stare con sua moglie e la sua famiglia, che non si era trasferita a Milano con lui.

“Chi avrebbe potuto prevedere questa pandemia di coronavirus? È triste che tutti i tornei siano stati chiusi, ma dobbiamo rispettare le regole ed essere pazienti. La salute è la cosa più importante.

“Dobbiamo provare a goderci la vita. Ho una famiglia di cui occuparmi, loro sono felici qui, quindi sono felice anche io.

“Voglio continuare a crescere, ma non sto solo pensando a me stesso e al mio calcio, ma a tutto ciò che mi circonda: la mia famiglia e la mia felicità. Il calcio è la mia carriera, ma c’è molto di più nella mia vita.

“Voglio imparare qualcosa di nuovo, diventare una persona migliore e trasmettere tutto ciò alle persone intorno a me, non solo sul campo.”

Lascia un commento