III Giochi olimpici giovanili invernali – Losanna 2020

La terza edizione delle olimpiadi invernali giovanili si disputerà in Svizzera dal 9 al 22 gennaio del 2020. La manifestazione, come le sorelle maggiori estive e invernali si svolge ogni quattro anni. Le prime due edizioni si sono svolte a Innsbruck nel 2012 e a Lillehammer nel 2016, mentre la prossima edizione delle olimpiadi giovanili si svolgerà d’estate a Dakar nel 2022, sarà la quarta edizione delle olimpiadi giovanili estive, dopo Singapore 2010, Nanjing 2014 e Buenos Aires 2018. Nelle precedenti edizioni, sia estive che invernali, si sono visti dei giovani interessantissimi che sono poi diventati dei campionissimi e vincitori di mondiali e olimpiadi anche tra gli adulti.

Sede

Il 5 Dicembre 2014 il CIO ha accettato la candidatura di Losanna, Svizzera e Brasov, Romania. Losanna ha ricevuto l’assegnazione ufficiale il 31 Luglio del 2015. Inizialmente, altre due città avevano mostrato interesse per l’organizzazione di questa edizione della manifestazione, per poi ritirarsi prima ancora di andare alle votazioni finali: Lake Placid negli Stati Uniti e Sofia in Bulgaria.
Il risultato della votazione ha visto una nettissima vittoria degli svizzeri con 71 voti contro i soli 10 voti ottenuti dai rumeni.

Partecipanti e Specialità

Durante la manifestazione, per 14 giorni, ci terranno compagnia i giovani atleti più promettenti del mondo e provenienti da 73 nazioni (record della manifestazione). La Russia, squalificata dalla WADA per doping di stato da tutte le competizioni per 4 anni, schiererà i suoi atleti come indipendenti, sotto bandiera che non deve fare riferimento al nome Russia, quindi non verranno chiamati “OAR” e cioè “Olympic Athletes from Russia” come nelle olimpiadi invernali del 2018.

Gli atleti, di età compresa tra i 15 e i 18 anni, gareggeranno in 8 sport e 16 discipline per un totale di 81 eventi, ugualmente distribuiti tra uomini e donne (34 eventi maschili e 34 femminili), più 13 eventi di squadra misti.

Nello Sci Alpino, il re delle olimpiadi invernali, si gareggerà in Super G, Slalom Gigante, Slalom Speciale e Combinata sia al femminile che al maschile, più il team event di slalom parallelo misto.

Il Biathlon presenterà sia la gara sprint che l’individuale più le due staffette miste.

Per il Bob, lo Slittino e lo Skeleton vedremo il singolo sia maschile che femminile, per lo Slittino è prevista anche la gara di doppio misto.

Lo Sci di fondo avrà per gli uomini la 10 km a tecnica classica, lo sprint a tecnica classica e la 10km a tecnica libera, per le donne gli eventi saranno gli stessi, ma con distanza dimezzata da percorrere.

Il Curling avrà come al solito squadre miste sia nell’evento di squadra che nel doppio.

Nel Pattinaggio di Figura vedremo i bellissimi salti del singolo maschile, femminile e delle coppie e le meravigliose coreografie della danza.

Il Freestyle presenterà i concorsi per uomini e donne di Salti, Halfpipe, Slopestyle e Ski Cross.

Ci saranno poi ovviamente anche i tornei di Hockey su Ghiaccio maschile e femminile e la versione 3×3 degli stessi.
La Combinata Nordica con salto e sci di fondo avrà anch’essa un concorso maschile (6km) e uno femminile (4km) ai quali si aggiunge una staffetta 4×3,3km.

Lo spettacolare e velocissimo Short Track vedrà uomini e donne gareggiare sulle distanze di 500 e 1000 metri più la staffetta mista.

Nel Salto con gli Sci ci saranno 3 gare, una maschile, una femminile e una di squadra.

L’Alpinismo, al debutto, (dove l’Italia è favoritissima in tutte le gare) vedrà svolgersi, sia per uomini che per donne, le gare individuali e le gare sprint, più una staffetta mista.

Lo Snowboard è, assieme allo sci alpino, lo sport con più eventi, 9 in totale: Salto, Halfpipe, Slopestyle e Cross maschile e femminile, più un evento di ski cross di squadra.

Per concludere, il Pattinaggio di Velocità con gare nei 500 e 1500 metri individuali, più la mass start di 4000 metri (10 giri).

Italiani

Potremo seguire e tifare italiani che gareggeranno in tutte le discipline tranne nello skeleton. Grazie alle ottime prestazioni dei nostri giovani nelle competizioni mondiali a loro dedicate, in totale si sono qualificati ben 67 atleti e la nostra portabandiera sarà Elisa Confortola. Nelle precedenti edizioni non abbiamo avuto molta fortuna, speriamo questa volta di prenderci molte soddisfazioni.

Lascia un commento