Calendario Eventi Sportivi Giugno 2021

Calendario Eventi Sportivi Giugno 2021

Finalmente c’è aria di riapertura anche nel mondo dello sport, con le nuove ordinanze ministeriali. Infatti è stato confermato il via libera alla presenza negli stati a partire dal primo giugno. Le restrizioni concederanno un massimo del 25% della capienza delle strutture, con un tetto massimo di 1000 spettatori all’aperto e 500 al chiuso. Ma quali sono gli eventi in calendario che si potranno seguire? Vediamo in questo articolo cosa è previsto per il mese di giugno, tra ciò che si può vedere dal vivo e ciò che è disputato fuori dall’Italia, e come non smettere di piazzare scommesse vincenti.

Calcio

Possiamo finalmente seguire da vicino la nazionale italiana nel campionato Euro 2020, grazie alla qualificazione a punteggio pieno e al raggiungimento delle Final Four nella Nations League. Questa edizione, conosciuta ormai come Euro 2021 dopo il rinvio causa Covid-19 dello scorso anno, si giocherà dall’11 giugno all’11 luglio, e sarà itinerante, partendo dallo stadio Olimpico di Roma e terminando allo stadio Wembley di Londra.

L’Italia giocherà l’11 giugno contro la Turchia, e successivamente il 16 contro la Svizzera e il 20 contro il Galles. La squadra di Roberto Mancini è forte e promette bene: in seguito al ritiro in Sardegna saranno confermati i 26 convocati definitivi entro il primo giugno. Il numero totale include tre nomi in più rispetto allo standard degli anni scorsi, per prevenire eventuali mancanze di giocatori per tamponi positivi.

Su scala internazionale non può mancare uno sguardo alla Copa America 2021, giocata dal 13 giugno al 10 luglio, portando in campo moltissimi dei campioni che hanno fatto e stanno facendo la storia del calcio mondiale. Le 10 nazionali sudamericane si sfideranno per il titolo che al momento appartiene al Brasile, ma che è stato per 15 volte dell’Uruguay, fin dal 1917. Dopo la prima fase con due gironi da 5 squadre l’uno, le migliori quattro squadre giocheranno i quarti di finale, poi ci saranno semifinali, la finalina per il terzo posto e la finalissima il 10 luglio.

Motori

Prosegue il Campionato Mondiale di Formula 1 con quattro tappe tra Asia, Europa e America. Ecco le date: 6 giugno Azerbaijan, 13 giugno Canada, 20 giugno Francia, 27 giugno Stiria.

La Turchia è stata esclusa dal calendario del mese a causa delle restrizioni di viaggio e soprattutto dell’obbligo di quarantena al rientro in molti paesi d’Europa. Al suo posto è stata aggiunta una seconda tappa in Austria, con la denominazione di Gran Premio di Stiria, così come nel 2020. Fortunatamente, l’organizzazione ha saputo reagire velocemente e in maniera flessibile per riorganizzare il mese di giugno e mantenere un Campionato Mondiale composto da 23 gare.

Per quanto riguarda il Moto GP le tappe sono tre: 6 giugno Catalogna, 20 giugno Germania, 27 giugno Olanda. Quello che succederà nel mese di giugno sarà anche influenzato dalla gara del GP Italia del 30 maggio, ma è sicuro che Ducati sta occupando la classifica con i piloti più forti Pecco, Zarco e Miller, preceduti solo da Quartararo. Quest’ultimo sta sicuramente dimostrando il suo talento nelle ultime corse e, nonostante la giovane età, si sta davvero facendo spazio tra i big della stagione.

Ciclismo

Con il Giro d’Italia nella sua ultima settimana, siamo già pronti a parlare del prossimo importantissimo appuntamento ciclistico: il Tour de France (26 giugno – 18 luglio). La corsa prevede la partenza in Bretagna e il gran finale lungo gli Champs-Elysées, con doppia scalata sul Mont Ventoux (inserito dopo 5 anni), e il mitico Tourmalet sui Pirenei. L’attenzione è comunque sulle tappe in pianura, che quest’anno sono la maggior parte: i velocisti saranno privilegiati, ovviamente supportati dall’importantissimo lavoro di gruppo, e il ritmo delle giornate darà sicuramente grandi emozioni. Le crono saranno soltanto 2. Chi sarà il prossimo vincitore dopo lo sloveno Tadej Pogacar?

Tennis

Dopo la cancellazione dell’edizione 2020, siamo tutti pronti a seguire l’intensissimo torneo Wimbledon 2021; le date sono dal 28 giugno fino al 11 luglio. L’unico torneo del Grande Slam giocato su erba sarà uno dei primi grandi eventi ad avere la presenza del 25% degli spettatori dal vivo, con la speranza che verso il 20 giugno i governi allentino le normative per permettere a più persone di godere dell’emozione del torneo dal vivo.

Altra novità annunciata è la presenza per l’ultima volta della Middle Sunday, giornata di pausa utilizzata per la cura dei campi. A partire dal 2022 si è deciso che la tecnologia degli ultimi anni sarà sufficiente per la “cura dei terreni, in particolare del Centre Court, anche senza un giorno intero di riposo” (Sally Bolton, direttore generale di Wimbledon).

 Scommesse: Euro 2021, Copa America 2021, Wimbledon

Anche se siamo ancora in attesa della lista ufficiale delle convocazioni per gli Europei 2021, è impossibile non tifare Italia e sentirsi patriottici in una competizione così importante. Dati alla mano però, sembra che la favorita sia la Francia, campione del mondo in carica e piena di calciatori davvero validi. A combattere per il primo posto ci saranno anche Germania e Portogallo, Inghilterra e Olanda. La formazione italiana promette bene, con un mix di nuovi nomi e veterani, che includono Donnarumma, Chiellini, Barella e il gallo Belotti.

Per quanto riguarda la Copa America 2021, è necessario addentrarsi nei dettagli del campionato per avere un’idea più precisa sulle scommesse da effettuare. Infatti nulla sembra certo, quando si scontrano dei giganti come l’Argentina di Lionel Messi, l’Uruguay di Edinson Cavani e il Cile di Carlos Palacios. Non dimenticare le scommesse sui cartellini, che potrebbero portare soddisfazioni spesso sottovalutate.

La entry list maschile di Wimbledon include ben nove italiani tra i 104 totali. Tra questi sono alcuni veterani che ancora sono pronti a mettersi in gioco (come Fognini e Seppi), e alcuni che calpestano il prato verde londinese per la prima volta (Sinner, Musetti, Mager). I risultati migliori degli azzurri si aspettano dagli atleti Berrettini e Sonego. Le tre rappresentati nella parte femminile sono le due novizie Paolini e Trevisan, che arrivano da un brillante Roland Garros, e l’affermata Camila Giorgi.

La scelta per i consigli del mese, non può che riguardare l’Europeo. Avere 6 gironi significa poter puntare su 6 vincenti o su 6 accoppiate di qualificate. Le quote si fanno interessanti quando si riesce a indovinare le eventuali sorprese, e ce ne sono sempre! Attenzione anche alle terze classificate: si qualificano agli ottavi le 4 migliori tra 6, quindi soprattutto nell’ultima giornata potremo vedere risultati abbastanza imprevisti.

Girone A

Turchia, Svizzera, Italia e Galles.

Il Galles è sulla carta la squadra con meno possibilità di passare tra le prime 2. Italia e Svizzera dovrebbero giocarsi la vittoria del girone senza molti pensieri, ma la Turchia ha complicato la qualificazione alla Francia, quindi non è da sottovalutare!

1° posto: Italia

Accoppiata: Italia e Svizzera

Girone B

Russia, Belgio, Danimarca e Finlandia

L’incontenibile Lukaku riuscirà a vincere anche il girone con la sua nazionale dopo aver dominato la Serie A? Danimarca leggermente favorita sulla Finlandia per il secondo posto.

1° posto: Belgio

Accoppiata: Belgio e Danimarca

Girone C

Austria, Olanda, Macedonia del Nord e Ucraina

In questo girone l’Olanda sembra che non abbia rivali. Austria e Ucraina per il secondo posto, con i secondi favoriti sui primi.

1° posto: Olanda

Accoppiata: Olanda e Ucraina

Girone D

Repubblica Ceca, Croazia, Scozia e Inghilterra

Uno dei due gironi su cui fare pronostici è difficile. Inghilterra forse favorita sulla Croazia con la Repubblica Ceca a fare da terzo incomodo.

1° posto: Inghilterra/Croazia

Accoppiata: Inghilterra e Croazia

Girone E

Svezia, Polonia, Spagna e Slovacchia

Spagna ovviamente favorita, Polonia e Svezia dovrebbero giocarsi il secondo posto.

1° posto: Spagna

Accoppiata: Spagna e Polonia

Girone F

Germania, Francia, Portogallo, Ungheria

Eccolo IL girone. Il Portogallo è finito solo secondo nelle qualificazioni, dietro all’Ucraina. Germania e Francia hanno dominato i loro gironi, ma ottenendo la qualificazione solo all’ultima giornata rispettivamente su Olanda e Turchia. L’Ungheria è forse la cenerentola della manifestazione assieme alla Macedonia. Cristiano Ronaldo ha ormai passato i suoi anni migliori?

1° posto: Germania/Francia

Accoppiata: Germania e Francia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *