Coppa: Napoli batte Inter e va in semifinale

La seconda tappa di questa semifinale sarà al San Paolo il 5 marzo, mentre Milan e Juventus si incontreranno per l’altro posto.

Lorenzo Insigne e Kalidou Koulibaly non erano in pronti a partire, con Elseid Hysaj sospeso, poi Eljif Elmas si è unito a Dries Mertens nell’attacco del tridente. Il nerazzurro ha dato il bentornato a Lautaro Martinez dopo il suo stop di due partite in Serie A, con Stefano Sensi a centrocampo, ma Sebastiano Esposito e Samir Handanovic sono rimasti infortunati.

Mertens ha sparato sopra la traversa dal limite dell’area, mentre Lautaro Martinez ha fatto un cenno con la testa, ma Daniele Padelli è arrivato male col pugno all’incrocio rischiando un goal.

Troppo larga la punizione di Cristiano Biraghi, poi Padelli salva con la punta delle dita su un pericoloso cross di Elmas. Il Napoli ha avuto la meglio nella difesa per la prima metà, grazie anche a una tattica di gioco ben riuscita della squadra che ha visto Mertens aprire a destra per Piotr Zielinski, il cui tiro è stato deviato in extremis da Padelli che si è buttato. La palla ha poi rimbalzato sulla mano di Stefan de Vrij, ma era in posizione naturale.

Danilo D ‘Ambrosio è entrato nel secondo tempo e Romelu Lukaku non è riuscito a ottenere abbastanza potenza sul colpo di testa dalla sua traversa per sorprendere Ospina.

Nonostante l’Inter ha mantenuto il possesso di palla per lunghi periodi, il Napoli è stato ancora più preciso di fronte alla rete. Fabian Ruiz ha tagliato verso l’interno dal bordo dell’area per completare con un sinistro a girare che ha subito una leggera deviazione da Nicolò Barella per poi finire in rete all’incrocio.

Christian Eriksen ha esordito con un tiro finito fuori, poi c’è stato il caos nell’area piccola del Napoli quando Lautaro Martinez si ha dato il cambio a Lukaku, con un tiro a girare ma Ospina è riuscito in qualche modo a smorzare.

D’Ambrosio ha anche avuto l’ultima possibilità di gioco, ma Mario Rui è stato in grado di anticiparlo, permettendo a Ospina di bloccare con i piedi.

L’Inter è stata imbattuta in 10 partite competitive e ha perso solo una volta in questa stagione contro la sua unica grande avversaria, la Juventus. Dopo aver rubato i quarti di finale dai detentori della Lazio, il Napoli ha ottenuto un’altra vittoria, anche se la gara di ritorno rimane aperta.

Inter 0-1 Napoli

Fabian Ruiz 57 (N)

Inter: Padelli; Skriniar (D’Ambrosio 46), De Vrij, Bastoni; Mosè (Alexis Sanchez 74), Barella, Brozovic, Sensi (Eriksen 65), Biraghi; Lautaro Martinez, R Lukaku

Napoli: Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski (Allan 83); Callejon (Politano 78), Mertens (Milik 73), Elmas

Arb: Calvarese

Lascia un commento