Leclerc illumina il Bahrain con la sua prima pole position in Formula 1

Charles Leclerc ha messo in ombra Sebastian Vettel aggiudicandosi la sua prima pole position nel Gran Premio del Bahrain di questa domenica.

Nella sua seconda gara per la Ferrari, il giovane pilota monegasco ha già messo la sua monoposto in pole, battendo Vettel di quasi un terzo di secondo mentre la squadra del cavallino ha dato la risposta perfetta ai loro dubbi di Melbourne.

Lewis Hamilton e Mercedes non hanno potuto tenuto il passo alla Ferrari, con il campione del mondo in terza posizione, e il compagno di squadra Valtteri Bottas quarto.

Mercedes ha sicuramente dominato a Melbourne due settimane fa, ma le auto d’argento hanno preso una bella batosta sotto i riflettori che illuminano questo circuito di Sakhir.

Alla fine, è stata la performance di Leclerc che, a soli 21 anni e cinque mesi, e solo alla sua seconda stagione in F1, ha dimostrato tutte le sue intenzioni al vecchio compagno di squadra, Vettel.

Leclerc non è riuscito a passare il quattro volte campione del mondo nelle fasi conclusive della gara di apertura della stagione.

Ma la gerarchia della Ferrari sarà sicuramente ripensata alla luce della natura impressionante dimostrata da Leclerc in questa performance.

Vettel, limitato a una sola chance in pole dopo aver commesso un errore nella seconda fase delle qualifiche, sarà allarmato.

Così, allarmati lo saranno anche Hamilton e Mercedes, avendo potuto essere perdonati per aver lasciato la prima gara con gli occhi puntati su un sesto campionato costruttori consecutivi.

Ora sanno di essere in una lotta, con la Ferrari che pareggia la McLaren e la Williams con la loro 62ma in prima fila.

Max Verstappen si è qualificato quinto per la Red Bull, mentre una McLaren ringiovanita è riuscita a portare entrambe le loro vetture in Q3 per la prima volta dalla Malesia 2017, con Carlos Sainz a schierarsi in sesta posizione e l’adolescente britannico Lando Norris decimo.

La Williams è una squadra in profonda crisi e occuperà l’ultima fila. Il novizio britannico George Russell, e Robert Kubica hanno iniziato ad accorciare di un minuto e mezzo di ritardo dalla precedente vettura.

Lascia un commento